Io, Rob

Mi chiamo Roberta De Tomi. Classe 19** (ma devo proprio dirvi quanti anni ho?) sono nata in provincia di Modena, laureata al DAMS dell'Università di Bologna, con una tesi sulla Danza.
Dopo diversi anni di esperienza nel giornalismo e dopo aver coordinato la redazione di una testata di settore, mi sono occupata della gestione di uffici stampa. Sono stata nello staff di festival ed eventi nel ruolo di organizzatrice, ho ideato e organizzato Words!, evento finalizzato a sostenere autori e autrici esordienti e/o legati/e a circuiti editoriali indipendenti. Ho collaborato per diversi blog letterari di alto livello, per cui ho realizzato recensioni e interviste.
Attualmente lavoro nella cultura e spero di poter occuparmi dell'organizzazione di eventi accostati alla scrittura.

Spesso lettori o utenti mi contattano per avere consigli o suggerimenti in ambito di crescita personale, in particolare da quando ho scritto Come sedurre le donne (HOW2 Edizioni)

Tra le mie passioni: i tarocchi, i manga, tutto quello che è arte, i viaggi e la buona cucina. Mi piace anche passeggiare nella natura e tutto quello che è arte, musica e spettacolo.
Sognatrice, ultimamente con i piedi per terra, troppo sensibile, testarda, piena di difetti e umane contraddizioni, ma anche con tanta voglia di imparare e di migliorare, ho fatto mio un detto: "Non smettere di sognare."
Detesto i pregiudizi, la gente che parla senza avere cognizione di causa, gli ignorant le persone che credono di essere perfette e moralmente impeccabili (spesso ipocrite e contraddittorie).
Cosa conta per me? Il sole, la libertà e il romanzo che sto scrivendo.
Il mio libro preferito? La storia infinita.
I miei autori preferiti? Un elenco sterminato che da Goethe mi portano a Pederiali, Mann, Hesse, Ende, Yoshimoto, Pirandello, Santacroce, Nothomb e mille mille di altri.
Chi mi conosce veramente bene mi definisce lunatica (purtroppo lo sono), artista ma anche troppo solerte e altruista.





   

Nessun commento:

Posta un commento